username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Antonio Sammaritano

in archivio dal 07 dic 2005

03 aprile 1960, Mazara Del Vallo (TP) - Italia

mi descrivo così:
Amore per la pittura la letteratura e i libri. Nel 2005 ha stampato, autofinanziandola e in forma inedita, la prima raccolta di poesie curandone anche la grafica: 20 copie per gli amici. 

05 aprile 2006

Memorie

Fantasmi  sulla neve andate con inverni

Con altri che vi copriranno;

stalattiti e sbarre di memorie,

storie che avrei voluto completare.

 

Si assopisce il tempo, riposano i miei quadri

Che ladri di anime hanno gettato via

sostituiti da una stampa di Lautrec.

Quella in cui “il nano” sa di cosa parlo.

 

Questa poesia fa l’alba con una prostituta

fottuta dai clienti e da un racconto.

Lo stesso di un uccello in fin di vita

che la rotta perduta ha ritrovato tardi.

 

Al modo di chi adotta un bimbo

offende il suo pianto e quello della madre.

Fantasmi  sulla neve andate con inverni

Con altri che vi copriranno.

 

Con storie andate come sono andate

che insieme a quelle, quelle di pochi altri

saranno soltanto fiori e ceri

posti su tombe di memorie senza data.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento