username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Augusto Altavilla

in archivio dal 12 nov 2014

05 dicembre 1987, Copertino

segni particolari:
Sono un contrabbandiere,
un trafficante di emozioni di molta qualità.
Per questo, scappo lontano da mia madre e dalla culla.
La sincerità non è ben vista,
la libertà non è gradita.
La leggerezza è altrove,
nella mia città,
nei miei atri,
lontano da qui.

mi descrivo così:
Sono un ragazzo eclettico, è la varietà del mondo che mi stimola, mi aiuta a scrivere. Mi sento libero, so che il mondo non ha coscienza per giudicare, ma è coscienza, quella di ognuno, che con il giusto seme, può cambiare. Scrivere è terapeutico, distillo le emozioni in versi e me ne nutro.

08 dicembre 2017 alle ore 21:04

Presagio

Lascia che ti scriva,
una poesia davanti agli occhi, anima mia,
mia anima fuori da me,
mio cuore fuori da me,
amor che mi fa persistere e resistere,
ad ogni oscuro presagio,
perchè più scuri ancora,
e infiniti ancora,
sono questi occhi che ora
mi incantano.
Sono senza dubbio,
di cio che sei,
per questo mio corpo disseminato di baci,
foresta fragrante dove mi incontri,
luogo nascosto nel cuor della notte,
nell'anfratto ruvido delle tue mani,
dove la pace esiste ed è eterna.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento