username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Augusto Altavilla

in archivio dal 12 nov 2014

05 dicembre 1987, Copertino

segni particolari:
Medico, Psicoterapeuta e scrittore.

31 dicembre 2020 alle ore 18:30

Profeta

Tu sei profeta d'amore, ma la tua bocca non dice né il falso né il vero, e pronunci dardi infuocati che arrivano dritti alla radice della testa e mi tolgono il respiro. Ho visto il tuo arrivo, nei sogni fatti da bambino e da ragazzo ho sperato. Poi sei arrivato in questa forma mortale, fatta di uomo, di carne e carezze, ed occhi scuri come un veleno, di voce amabile e calda, di tocco fermo e sudore, e tra le mie braccia ardi di notte come la brace,  sei l'amabile volto dove i miei baci corrono al riparo ed io non so, con soli due occhi, raccogliere tutta intera la meraviglia che sei.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento