username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elèna Italiano

in archivio dal 03 feb 2013

Caserta

07 luglio 2013 alle ore 14:15

Inquietudine

Mi mordo le labbra
pensando
a come la tua mancanza
generi vortici di attesa.

Lieta sia
l’ora dell’incontro.

Immortale sia
l’attimo inquieto.

Nervosa
ostinata
la memoria rovisterà il ricordo
come un aratro
sulle zolle
di terra
rivolte.

Mi scoperchi sull’abisso di me
e io sento la vertigine del volo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento