username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Enrica Miglioli

in archivio dal 04 feb 2011

26 dicembre 1946, Pontevico (BS) - Italia

segni particolari:
a) Quando i raggi del sole
Stalattiti sono,
quando la luna si nasconde
dietro nuvole
senza sorrisi,
ed il manto notturno esala
odore di pece;
Il cuore diviene un’ enigma inesauribile!
E’ da qui che nasce la poesia.

b) CHE SIA LUNGAMENTE LUNGA LA NOTTE, COME L'AMORE CHE PORTO IN SENO!


 

mi descrivo così:
C) Dalle miei mani bianche cadono come sassi
le mie parole, pesanti
come i miei silenzi...

D) Poiché tutto ciò che scaturisce dall’anima ha un peso umano
non misure né costi, né appartenenze politiche né sociali, ma
è un dono, un ectoplasma nell’osmosi che percorre ogni passo dalle origini!
 

25 marzo 2015 alle ore 13:41

Analisi ininterrotte

Come stocchi di spade
s’odono nel vento
invisibili, in una nebbia latente
che sconfina
un passato remoto e presente
togliendoti i sogni,
un divenire senza tempo
di realtà amara
trucida, corrotta e violenta.
Lunghe analisi nel dormiveglia
di un sole malato oh,
di vestali umane,
grigie, sradicate e violentate…
 
Con amore
mi offro al mondo,
urlando il mio sgomento
in un susseguirsi
di messaggi poetici,
 con pennellate di colore,
che restano evasi,
che nessuno ascolta.
 
Ritorna il natale,
come ritorna il dolore in tutto il mio essere
come un morso di una vipera
che innesta il suo veleno:
solo un attimo di speranza,
una preghiera, sempre la stessa, poi,
sempre più nera
avanza la nebbia con le vesti da regina!
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento