username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Enrica Miglioli

in archivio dal 04 feb 2011

26 dicembre 1946, Pontevico (BS) - Italia

segni particolari:
a) Quando i raggi del sole
Stalattiti sono,
quando la luna si nasconde
dietro nuvole
senza sorrisi,
ed il manto notturno esala
odore di pece;
Il cuore diviene un’ enigma inesauribile!
E’ da qui che nasce la poesia.

b) CHE SIA LUNGAMENTE LUNGA LA NOTTE, COME L'AMORE CHE PORTO IN SENO!


 

mi descrivo così:
C) Dalle miei mani bianche cadono come sassi
le mie parole, pesanti
come i miei silenzi...

D) Poiché tutto ciò che scaturisce dall’anima ha un peso umano
non misure né costi, né appartenenze politiche né sociali, ma
è un dono, un ectoplasma nell’osmosi che percorre ogni passo dalle origini!
 

25 marzo 2015 alle ore 14:08

Il Toro nell’Arena

Stasera vado ad uccidere
Il toro nell’arena
dell’Andalusia Gitana.
Cantano stonate
le corde del mio cuore
struggente di curiosità
e di dolore!
- perché scrivo questi versi? –
La mente avida m’incita
vogliosa di conoscenza…
l’orgoglio gitano
di Pax Andalusa, trasfigura
d’orgoglio vanitosa.
E’ piccola e nubile
come gentile bianca colomba,
libera,
profuma di mirto.
Suono nel vento di nacchere vibranti  
nervosi i tacchi del suo passo, sincronizzati!
 
Più giù il cuore mio
ribelle sanguina
come una chitarra scordata
alla quale mancano
Le chiavi;
per accordarla!
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento