username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Francesco Nicola Fabbricatore

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Francesco Nicola Fabbricatore

  • 02 marzo alle ore 21:07
    Il passo.

    Cerca il passo anche se non lo trovi, impiega del tempo, lavoraci.
    il ritmo, il soffio, il respiro affanoso.
    Cerca il passo sbrigati, perchè non c'è poi così tanto tempo.
    Cerca il passo dove l'avevi lasciato l'ultima volta; così senza accorgertene.
    Cerca il passo tra pozzanghere d'acqua appena caduta da nembi malefici.
    Cerca il passo per dare ritmo ai giorni che ti restano, che siano tanti o pochi non importa.
     Cercalo nella corsa scomposta di un bambino che vuole solo giocare.
    Cerca il passo nel vento che scivola sul crinale di una montagna aspra e nervosa.
    Cerca il passo nella corsa di un treno senza destinazione, nella espressione stupita di chi ha vinto la vita, quando pensava di perderla.
    cercalo nei residui di calore di un anziano che non vuole morire.
    Cercalo nella nebbia e nel sole, nella galaverna che brucia teneri fiorellini, nella brezza che ristora corpi stanchi da feroci orgasmi di vita vissuta.
    Cercalo non smettere di farlo, perchè poi alla fine, quando dovrai pensare a ciò che di buono hai fatto potrai dire; io non sono stato fermo. 

  • 02 marzo alle ore 20:48
    Questione di luce.

    È sempre una questione di luce,
    non quella del sole o dei riflessi argentei del mare,
    non quella di un cielo seduto sulle acque,
    nemmeno quella dei tuoi grandi e magnetici occhi neri.
    È luce di essenza profonda, dei tuoi gesti così poco meccanici,
    delle parole scoperte un attimo prima di averle pronunciate,
    delle tue corse senza meta fino a perdere il fiato,
    dei tuoi baci da bambino e delle tue manine sulle mie guance ispide,
    del nostro continuo giocare e dei primi rimproveri che sistematicamente falliscono.
    Ti amo!