username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gianfranco Pacco

in archivio dal 22 set 2009

04 ottobre 1963, Trieste - Italia

segni particolari:
Peter Pan dai canestri alla montagna, passando per il palco e la scrittura.

mi descrivo così:
Geometra... a canestro su un palco... sempre a zogar come i fioi su una nuvola... scriver de tuto come in una favola...

25 giugno 2011 alle ore 16:13

Rugna la bora

La sburta e la sbati

la sufia savemo

ma no me ricordo

come ‘sto giro

che la gabi rucado

tuto de un tiro

Co’ iera le rafiche

che ga fato dani

se moveva el leto

e l’atacapani

però una roba

nissun la sentiva

ma come cossa?

che la rugnava

La bora “parlante”

de ‘sto primo marzo

ga spacado anca

i nostri pensieri

corendo e contandone

quel che no va

se metemo a posto

ela no zigherà

In giro pe’l mondo

Xe sempre rogne

succedi de secoli

Nissun ga inventado

la fame, la guera

e l’omo malado

Chi vol capuir

el ga za capido

e chi xe nel dubio

che’l pensi ‘ssai ben:

far el mona ‘vanti

no ghe convien

che magari un giorno

che’l magna tranquillo

el suo zervel

xe perso ‘ssai spesso

e la bora che rugna

ghe fa ‘ndar per tresso

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento