username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Nello Vittorio Maruca

in archivio dal 20 apr 2011

03 dicembre 1937, Falerna - Italia

segni particolari:
Nessuno

mi descrivo così:
L'umiltà è la mia forza.

22 aprile 2011 alle ore 15:36

La prece

Quando il mistero l'alma avea invaso
dell'ineluttabilità già persuaso
un pensier fosco insinuò la mente
e del cervello ne fu preminente
per quel qualcosa che portommi via
nella certezza ch'essere più non sia.
Altro non era ragionar diverso
ch'ogni pensier gentile era disperso.

Prostrato,un giorno, m'apprestai al Divino
e grazia domandai pel mio destino,
lo feci con fiducia mai avuta
a Colui che sollievo dona,ama ed aiuta.
Qual naufrago che a tavol'aggrappato
da fort'ondate a lungo sballottato,
che già fiducia tutta avea perduto
e in quel relitto ebbe un fort'aiuto

così ,aggrappommi all'Essere Supremo
che della barca tiene timone e remo.
Pace Gli domandai con la mia prece
e con prece riedemi perduta pace.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento