username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Nello Vittorio Maruca

in archivio dal 20 apr 2011

03 dicembre 1937, Falerna - Italia

segni particolari:
Nessuno

mi descrivo così:
L'umiltà è la mia forza.

03 agosto 2011 alle ore 16:10

Lussuria

Dapprima all’uomo Iddio donò la vita,
del costato di lui donna formò ardita,
d’ella ad Adamo regalò il sorriso
assieme a regale casa in Paradiso.

Nasce, così ,il connubio umano
ch’essendo buono diventa tosto strano
tanto che pur di cristianità esser dottrina
stringi una mano e presto sei in berlina.

Finchè il giorno arrivò del matrimonio
giammai fu Adamo d’abominio a Dio.
Sempre fedele fu agl’insegnamenti,
mai il proibito toccò degl’alimenti.

Ma quando ch’ebbe con egli la compagna
lasciossi  intenerire da sua lagna;
a viso bello, in personaggio abietto,
resistere non seppe, poveretto!

Onde non essere ad ella in dispiacere
fece quel ch’era d’ella il suo volere:
Avido ingurgitò il frutto proibito
che penzolava dall’albero lì sito.

Subito preso fu da gran terrore
e d’incontrare Iddio ebbe timore;
paura aveva d’essere trovato
ma fu scovato e lesto fu scacciato.

Errabondo va l’uomo da quel dì
per la scomunica ch’addosso gli finì,
per colpa della donna maledetta
l’umanità ridotta è alla distretta.

Beato chi da sol vita conduce
chè,d’essa a fine, finisce nella Luce.
Il Maligno da sè ha distanziato
giacchè donna in vita  ha mai amato.

Per quel che sopra è detto, o uomo saggio,
deserta  il tristo  tuo retaggio
e da cattiva lonza stai in lontananza
poichè lupo la veste perde, non l’usanza.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento