username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Vanessa Sulpizi

in archivio dal 28 giu 2016

16 luglio 1977, Roma - Italia

segni particolari:
Sono un'Artista Caoticamente Libera di Creare.

mi descrivo così:
Dev'essere che mi sono perduta nel mondo, e per ritrovare la mia strada bisogna che la scriva. Ma quand'anche così non fosse, bisogna ch'io comunque, scriva.

22 luglio 2016 alle ore 11:15

Non chiamatelo Amore

Credo nell'inesorabile sveltezza dei fugaci amori,
alla loro sopravivenza al di fuori delle tempeste,
a quanto il ghiaccio ad esempio, non sia per loro
che un'immensa fonte di calore e di scintille,
poiché vivono di ineluttabile essenza del controsenso.
Credo nell'indissolubile, ma solo quando apri gli occhi
al mattino, dopo una notte di corpi agitati, e di liti e tremori.
E proprio lì, quando occhi negli occhi, vediamo lo stesso mondo.
Ma non chiamatelo Amore ve ne prego, perché potrebbe morire,
come tutte quelle cose, alla quali non sai dare un nome.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento