username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alberto Presutti

in archivio dal 01 dic 2005

17 ottobre 1958, Firenze

segni particolari:
Amo indossar il papillon

mi descrivo così:
Poeta estempore, odio il poetese, amo poetar poetando, libero dalla prigionia della rima, che come schiavitù opprime il sentimento e l'emozione che vo' cantando.

09 marzo 2010

Bentornato Galateo

di Alberto Presutti

editore: Romano Editore

pagine: 141

prezzo: 10,00 €

Acquista `Bentornato Galateo`!Acquista!

Ogni volta che Alberto Presutti annuncia la pubblicazione di un suo libro, per noi di Aphorism.it è un momento importante.
Alberto è stato tra i primissimi autori a iscriversi al sito, ad apprezzarlo, a promuoverlo. Abbiamo collaborato molto, lui ci ha visto crescere e noi l'abbiamo seguito in tutte le sue istrioniche trasformazioni, confermandoci sempre l'idea di avere incrociato la strada con un vero professionista della parola.
Così, dopo le poesie su commissione, dopo averlo visto ospite in TV, ascoltato in radio, apprezzato per i versi dello splendido "Dell'Odiato Amore", è stata una gradevole sorpresa vederlo addirittura alle prese con il Galateo.
Sì, Alberto Presutti, esperto di etichetta e bon ton, ha sentito che era arrivato il momento di rispolverare le norme comportamentali raccolte quasi cinque secoli fa nel celebre capolavoro di monsignor Giovanni della Casa.
Ma, ovviamente, non poteva limitarsi a una semplice rilettura, no. Alberto ci prende per mano e ci accompagna tra classico e contemporaneo, tra buona educazione e buon senso, rivelandoci tanti particolari gustosi e curiosità che ci aiuteranno ad agire nel modo giusto, a intervenire puntualmente in qualsiasi occasione.
Il libro è diviso in pratici capitoli e gli argomenti trattati sono molti: famiglia, parole, colloquio di lavoro, fiori, corteggiamento, cena romantica, locali pubblici, vacanze, nozze, comportamento in pubblico, Internet, sala da ballo, regali e tanto altro ancora.
Che dire, c'è bisogno di un libro così di questi tempi, e sarebbe davvero utile che incominciassero a leggerlo proprio i più giovani, spesso accusati di aver dimenticato le buone maniere e la loro importanza. E poi anche gli adulti, affinché possano tornare a dare orgogliosamente l'esempio, riprendendosi il ruolo di educatori che troppo spesso è stato delegato alla televisione.
Il nostro augurio per Alberto e il suo libro è che sempre più persone possano dire: "Bentornato Galateo!"

recensione di Luigi De Luca

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento