username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Darkel Rafi

in archivio dal 11 lug 2013

Spesso lontano

16 settembre 2015 alle ore 0:45

Petalo numero 2, aria nei polmoni

Ti sento in un treno che parte
Ti sento nel ridere della gente
Ti sento nella folla al mercato
Ti sento in un panino che una mamma confeziona con cura per il proprio bambino 
Ti sento in una corsa folle verso il mare
Ti sento nell'acqua che bevo quando sono assetato 
Ti sento nella mia schiena sulla quale i ricordi si arrampicano e riscendono come brividi 
Ti sento nei miei nervi tesi come i rami di un albero nella foresta più fitta e buia
Ti sento sulle mie palpebre prima ancora che nei miei occhi 
Ti sento nel mio stomaco avvolto attorno al cuore fino a strangolarlo
Ti sento nelle mie braccia perennemente tese ad afferrarti nel vuoto
Ti sento nelle mie scarpe mentre i piedi si agitano per muovermi verso di te
Ti sento nella mia bocca come un sapore di una cosa buona che riconosci anche senza guardare 
Ti sento nelle mie orecchie fra i toni bassi della tua voce che vibrano nella mia testa come corde di violino sotto mani sapienti 
Ti sento nei miei polmoni, dove forse, l'aria che abbiamo respirato insieme 
si agita ancora
fino a riempire 
la mia 
anima
Di 
te.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento