username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elisabetta Pedata Grassia

in archivio dal 08 mar 2010

05 marzo 1988, Napoli

segni particolari:
Un'acrobata senza rete di sicurezza. 

mi descrivo così:
" (...) Magari fossi una candela in mezzo al buio." M.D.

18 gennaio 2015 alle ore 16:00

Amarcord

Domenica
ti ricordo
nel mio riso

Tra profumi 
e quel che è stato

Domenica nel tuo viso
Dischiuso
e mai appassito

La pieghe
intime delle mani

Fumi di sigarette
e solitudini scomode

Domenica
il sole battente
sulle ringhiere
e tu mi chiami
bambina

E vuoi ch'appartenga 
a qualcosa
a qualcuno

Ma non sono
che un attimo
Non sono altro
che vento
vento leggero
Di domenica 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento