username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elisabetta Pedata Grassia

in archivio dal 08 mar 2010

05 marzo 1988, Napoli

segni particolari:
Un'acrobata senza rete di sicurezza. 

mi descrivo così:
" (...) Magari fossi una candela in mezzo al buio." M.D.

04 ottobre 2016 alle ore 20:15

Es (tempo)ranea

Prego affinché mi cavino gli occhi
per vedere mai più
Desideri in urne rilucenti
sparire 
nel buio di quel che è già scritto

Disciolgo il blocco 
al pietoso Albatro
ingobbito
da leggerezze perdute

Scrivo e ricaccio 
dentro
l'orda 
impazzita
di tutti i miei sogni

Risolvo l'enigma 
cosmico
dell'esistenza
Rinascendo dal
mio stesso
ventre
Come un fiore
nel fuoco

Mai desiderai
il possibile. 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento