username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Federico Giovanni Rega

in archivio dal 18 ago 2012

Napoli

mi descrivo così:
Scrivere mi rende libero...una parola dopo l'altra,le dita si muovon così sulla tastiera di un pc o su una biro,così come se quella biro fosse un pianoforte, come se fosse una melodia..

25 agosto 2012 alle ore 14:57

Frivoli mezzi d'amore ( in catene )

Frivoli mezzi,
Facebook,
Sms,
Parole come "Ti amo",
come "per sempre"
m'incatenano,
imprigionano il mio amore
nell'attualità ridicola
di un misero telefonino
o una qualunque parola
formata da cinque lettere
o poco più.
Allora lascia
che io ti ami così,
senza alcuna parola,
senza alcun mezzo,
se non questo sguardo,
o questo cuore che è qui
a batter ancora un po'
per te.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento