username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Filippo Gigante

in archivio dal 07 nov 2011

10 febbraio 1983, Alberobello (BA) - Italia

segni particolari:
Ciuffo bianco naturale tra i miei capelli neri.

mi descrivo così:
Nato ad Alberobello (BA) nel 1983. Le mie passioni si diramano nella Comunicazione Digitale, nell'Editoria Libraria e Multimediale, Social Media, Cinema e Teatro. Scrivo canzoni, poesie e romanzi. Autore di BIANCO E NERO (Lettere Animate, 2014) e LA PISCINA DELLE MAMME (Lettere Animate, 2013).

06 ottobre 2014 alle ore 23:15

Cosa c'è che fa male?

Cosa c'è che fa male? 
L'odio che risponde ad altrettanto odio. 
L'indifferenza. 
La rabbia. 
E poi, a guardar le stelle, spesso ci si accorge di poter fare un salto nel passato tra i momenti trascorsi e condivisi con quelle persone che oggi non ci sono più, perché lontane dal cuore o perché fin troppe vicine al Cielo. 
La brezza del vento. 
Una foglia che cade. 
Sono i particolari a renderci imperfetti, diversi, consapevoli di poter cambiare le cose intorno e seppur impossibilitati a far qualcosa per gli altri, dovremmo imparare a mobilitare il cuore.
Tutto è nero.
Tutto è bianco.
E la vita continua tra le sfumature degli istanti. 
E si continua a sognare... a sperare.
Cosa c'è che fa male? 
L'innocenza degli errori.
Le passioni soppresse.
La mancata cura dei dettagli.
Ritorna la notte. La luna è presente.
Un altro giro di giostra, un altro giorno che inizia...

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento