username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Giuseppe Gaudino

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Giuseppe Gaudino

  • 23 febbraio alle ore 18:57
    La canzone sei tu.

    Ti ricordi la prima volta…
    Cullati dentro l’incoscienza di mille dilemmi,
    ci siamo scambiati l’odore della nostra pelle,
    non c’era una canzone,
    eravamo strumenti stonati in cerca di calore.
     
    Un filo invisibile annodò il tempo,
    legando la fine all’inizio,
    l’innesto sbocciò e l’anima divenne una…
    Il chiarore illumino i baci,
    in quell’istante rosse diventarono le tue labbra.
     
    Fatto il pieno di vita,
    lentamente l’autobus riprende il suo cammino,
    le gocce della tua sorgente daranno vitalità,
    quando io racconterò la tua assenza…
    Finalmente potrò cantare questa storia.
     
    Ti ricordi la prima volta…
    Ora la sua canzone sei tu.

  • 27 gennaio alle ore 19:55
    Soffio antico

    Quando dissi poi verrà il momento,
    il cuore si forgiò con il vento per cercare
    dentro ogni baleno…
    I giorni dormono tra le strade,
    silenziosi guardano il cielo che illumina
    l’amore.
     
    Nel tempo che passa,
    il bene soffio antico,
    inumidisce l’arsura dell’anima…
    Nei vicoli della vita si arrampicano
    tutti i rimpianti per accarezzare la tenerezza.
     
    L’emozione di chi sa amare,
    è una danza fatta da sorrisi
    e gocce di lacrime…
    È la gioia che appartiene alla speranza,
    un dono che mai si può sconfessare,
    chi ama non muore mai.

  • 05 gennaio alle ore 18:14
    Fuori dalla finestra

    Condensa di malinconia appanna la finestra
    che s’affaccia sul cuore,
    con un dito scrivo le promesse fatte al destino…
    Riccioli di pensieri coprono il sole,
    nel cielo manca un tassello per completare l’amore.
     
    La luce diventata grigio perla illumina la nostra mancanza.
     
    Nel tempo non si placano i respiri perduti,
    vivono dentro inverni che viaggiano nell’illusione,
    vogliono i colori di speranze fatte di cartapesta…
    Scelgo di non capire il senso dell’amare,
    la vita è breve per dimenticare.
     
    Scivolano le gocce sopra i vetri ormai asciutti.
     
    Quanto costa un sussulto o la spremuta di un pianto
    è la mia unica domanda.

  • 27 dicembre 2020 alle ore 18:02
    Absinthium

     
    Lungo la strada del respiro inciampo
    su un sorriso,
    cado e nel cielo si apre uno squarcio …
    Chiassosi coriandoli d’abbracci,
    si buttano a capofitto,
    afferrano ogni paura e liberano dalla prigione
    l’ultimo assenzio.
     
    La fata verde è rinata,
    questa volta la voglio bere,
    maledetto devo rimanere…
    Poesia sei la mia vita,
    da una notte a un’altra notte mi trascini,
    lotte tra follie e brividi d’amore,
    scrivi nel mio petto con le unghie.
     
    Il bacio rubato con l’amore di un poeta un po' bugiardo,
    è il sapore di un nuovo mattino.

  • 22 dicembre 2020 alle ore 20:47
    Il tempo alla rovescia

    Nel silenzio più folto si è sparsa la voce,
    lei passerà da qui...
    Cade il dolore,
    la malinconia d’orata illumina la notte,
    dogma taciuto nel tempo è il mio vivere per te.
     
    Un brivido attraversa le labbra formando granelli di baci,
    il rintocco del cuore invita l’amore a uscire per strada…
    I giorni,
    sbarrati a sette a sette sono incisi nell’anima,
    la pena è scontata,
    io torno ad amare.
     
    Un sapore che sa di rose addolcisce
    l’amarezza appiccicata sull’anima.
     
    Il sangue delle mie vene,
    onda che incessantemente cerca il tuo corpo,
    tatua la passione sopra la tua pelle…
    Infinita fu l’attesa,
    senza fine sarà il tempo
    per percorrere tutto alla rovescia.

  • 11 dicembre 2020 alle ore 11:11
    La stella a sei punte

    Puntuale nell’orario,
    come un orologio di colpe ingiuste,
    l’ultimo treno arriva al gelo…
    Chiuso il cancello che spazza via
    vecchiaia e giovinezza,
    La vita si congeda dalla luce.
     
    Il delirio trova il senso,
    tra filo spinato e fucili spianati,
    orribile è lo smarrimento dentro
    una crudeltà che dissolve la materia…
    Tutto è creato per cancellare il ritorno.
     
    I volti straniti cercano conforto
    dentro le proprie parole,
    unico elemento che toccano ancora il cuore…
    Bugiarde,
    donano barlumi di speranza
    a pensieri ormai implosi.
     
    Gli occhi eternamente tristi,
    vivono in flebili sospiri,
    di noi che non conosciamo qui brividi.

  • 07 marzo 2019 alle ore 20:45
    Accarezzami

    Il tempo ha una sola ragione,
    nei tuoi respiri ritrovo i battiti
    dei miei istanti perduti,
    le ore tuffandosi dentro i tuoi
    occhi,
    regalo giorni preziosi…
     
    I ricordi sono pronti per nascere.
     
    Solo tu,
    baciando la mia bocca,
    scacci via la durezza dal mio volto…
     
    Le ferite lasciate da carezze amare,
    riconoscono che questo giorno sarà
    sempre il primo giorno,
    la semplicità del discorso è racchiusa
    nel tuo sorriso.

  • 03 gennaio 2019 alle ore 14:10
    Caos finito

    Tremanti cadono come coriandoli

    sogni svaniti,
    l’amore creduto morto rivive
    forgiando parole nuove,
    la luce si insinua nella mente…
    Il disordine che affumica i pensieri
    trova le tracce nelle cose non dette…
    Inconsapevolmente hai creato l’eternità.
     
    Sbocciano in un campo di sampietrini i ricordi
    di gioia,
    paradigma del bene declinano ogni desinenza
    del tuo viso adorato,
    tempi e modi hanno solo il tuo respiro.
     
    Lucenti lacrime riscaldano l’attesa,
    madre di un nuovo sorriso è il tuo addio.

  • 27 dicembre 2018 alle ore 19:49
    Bluee mind

    La luce inquieta della passione
    socchiusa,
    filtra come oro nelle reminiscenze
    donate da chimere che sognano
    ancora…
     
    Sei gemma che solca il mio cuore.
     
    Navigando nel tempo che scorre,
    cerco l’alchimia per continuare
    il viaggio intrapreso nei tuoi occhi…
    Guerriero divento quando si alza
    il sole.
     
    Spicco il volo,
    nella fantasia ti ritrovo.
     
    Le onde vestite con l’amore,
    sono vele che tremano quando
    sentono un nome,
    il mare non ha isole per riposarsi…
     
    Sei sale del mio tormento.
     
    Anima del mio mondo vivi ancora
    nel mio petto,
    battito che dà cadenza al mio polso,
    dai vento al sangue per non farlo fermare.

  • 08 dicembre 2018 alle ore 11:04
    Destino senza meta

    A sud del mio cuore la sabbia
    è fine,
    purpurea risplende nell’aurora…
    Eterna amante di onde sconosciute,
    cerca baci che la taglino senza
    più dividerla.
     
    Scorre il tempo…
    quando il mare ritirandosi lascia
    un letto di sale,
    il sogno cerca chi l’ha condotto
    alla tristezza…
     
    Giorni preoccupati arrivano
    al tramonto senza ottimismo.
     
    Dono del sole,
    possiede ogni uomo,
    luce infinita risveglia la vita,
    unico mezzo per rompere
    la crosta salata,
    è il sorriso che dissoda la playa…
     
    Azzurri ritornano i pensieri,
    trasformando acque travagliate
    in segreti da riassaporare…
     
    Ora è tempo per sbagliare ancora.

  • 23 novembre 2018 alle ore 12:04
    Senza nostalgia

    Spighe di baci ammassati nel granaio del desiderio,
    spiano l’unico accovacciato sulle mie labbra...
    Chiarore è il tuo ricordo,
    quadro d’autore disegnato nella memoria,
    da tutti viene fotografato.
    Un mormorio parla dei sogni mancati,
    racconta come il sole illuminò l’impossibile,
    comprando il destino con un semplice testa o croce.
    Il futuro rimase incompiuto,
    sfuggì dalle mani come saponetta che strofinava le coscienze...
    L’anima venne sporcata con i piedi.
    Il segreto del dipinto vive impetuoso,
    i pennelli furono intinti in un solo colore,
    il rosso del cuore.