username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giuseppe Gaudino

in archivio dal 23 nov 2018

04 aprile 1964, Salemi - Italia

segni particolari:
Mi chiedono come si impara l'amore,
rispondo con una sola parola:
dal Dolore…
 

mi descrivo così:
Le mie poesie d'amore sono difficili da respirare, proprio perché vissute e sofferte in prima persona, ma il poeta trae dal suo dolore l'energia vitale per rinascere e per giungere, più maturo, alla propria serenità interiore.    

27 dicembre 2018 alle ore 19:49

Bluee mind

La luce inquieta della passione
socchiusa,
filtra come oro nelle reminiscenze
donate da chimere che sognano
ancora…
 
Sei gemma che solca il mio cuore.
 
Navigando nel tempo che scorre,
cerco l’alchimia per continuare
il viaggio intrapreso nei tuoi occhi…
Guerriero divento quando si alza
il sole.
 
Spicco il volo,
nella fantasia ti ritrovo.
 
Le onde vestite con l’amore,
sono vele che tremano quando
sentono un nome,
il mare non ha isole per riposarsi…
 
Sei sale del mio tormento.
 
Anima del mio mondo vivi ancora
nel mio petto,
battito che dà cadenza al mio polso,
dai vento al sangue per non farlo fermare.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento