username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giuseppe Gaudino

in archivio dal 23 nov 2018

04 aprile 1964, Salemi - Italia

segni particolari:
Mi chiedono come si impara l'amore,
rispondo con una sola parola:
dal Dolore…
 

mi descrivo così:
Le mie poesie d'amore sono difficili da respirare, proprio perché vissute e sofferte in prima persona, ma il poeta trae dal suo dolore l'energia vitale per rinascere e per giungere, più maturo, alla propria serenità interiore.    

22 dicembre 2020 alle ore 20:47

Il tempo alla rovescia

Nel silenzio più folto si è sparsa la voce,
lei passerà da qui...
Cade il dolore,
la malinconia d’orata illumina la notte,
dogma taciuto nel tempo è il mio vivere per te.
 
Un brivido attraversa le labbra formando granelli di baci,
il rintocco del cuore invita l’amore a uscire per strada…
I giorni,
sbarrati a sette a sette sono incisi nell’anima,
la pena è scontata,
io torno ad amare.
 
Un sapore che sa di rose addolcisce
l’amarezza appiccicata sull’anima.
 
Il sangue delle mie vene,
onda che incessantemente cerca il tuo corpo,
tatua la passione sopra la tua pelle…
Infinita fu l’attesa,
senza fine sarà il tempo
per percorrere tutto alla rovescia.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento