username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Stefano Colli

in archivio dal 04 gen 2010

11 ottobre 1970, Grosseto

mi descrivo così:
Sono una persona riservata ma aperta a nuove conoscenze. Amo la poesia, detesto la superficialità e il menefreghismo imperante del mondo odierno. Vorrei condividere i miei interessi e i miei valori con persone degne e vive... dentro.

25 gennaio 2013 alle ore 13:00

Verso sera

Verso sera

Verso sera ho aspettato la vita
bussare alla mia porta semiaperta
con le sue rotte perse nella notte.

Verso sera ho rivisto il tuo sguardo
penetrare le mie ansie di sempre
e fuggire altero come rapaci nell’aria.

Verso sera ho atteso le tue mani
invocare il fragore del mare
per coprire il tuo gemito rapito.

Verso sera mi sono destato
e ho bramato che un raggio di luce
attraversasse la mia stanza gelida

e muta come un brivido di morte.
Ma tu non c’eri, chissà dove
lontana, laggiù nella notte.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento