username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Andrea Lisi

in archivio dal 11 lug 2006

02 dicembre 1986, Gaeta (LT)

segni particolari:
Tanta fame

mi descrivo così:
A pranzo

01 agosto 2006

Lascio a te cosa non so

Lascio questo posto


di meraviglie, che


"siamo forse noi incapaci


di percepirne le anguste bellezze?(!!!)"


 


Lascio a te


queste parole


questa bocca


e le sue cazzate.


 


Ti dico buonanotte e...


lascio questa esistenza,


stanco di contorni ingombranti


e vuoti annientatori.


 


Forse, è presto.


Forse, finchè questo


durerà


per me posto


non ci sarà.


 


sto


 


migliorando


 


sto


 


appuntando-mi


 


le pazze ricerche


di un posto difficile


da trovare


finchè mi consumo


qui, da queste parti.


 


Folle è belle


Follo è bello


Fallo (che) è meglio.


 


E' il solito risultato


di sempre, antica


forma di autocensura.


 


Sono


 


crudele con me stesso.


Basta


ora basta


così.


Non sono poi così


così male..


 


maledettamente perfetto!!!


 


Testo tratto dalla raccolta "Le urla"

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento