username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Ronchetti

in archivio dal 29 set 2018

03 novembre 1962, Taranto - Italia

mi descrivo così:
Non ho esperienza letteraria pregressa. Libero pensatore, poeta, appassionato di arte, musica, cinema (e altro ancora) nonché "venditore di parole" (in genere, però, alle belle donne, ed anche a quelle meno belle, le regalo!) a cui piace scrivere di tutto - e su tutto: cittadino del mondo intero!

05 luglio alle ore 13:37

Declino d'una stella: sunset boulevard

                                                                      a: Stefania Rotolo, splendida "ragazza"
                                                                      degli anni settanta, che brillò come una                                                                              stella nel firmamento della musica.

Vecchie foto in un cassetto
parlano di te:
fatue illusioni d'un mondo perduto;
nostalgia per giorni passati
lontani ricordi che si rincorrono
- nella memoria -
senza toccarsi mai né più raggiungersi;
abiti consunti, laceri dal tempo
chiusi nell'armadio ormai da tanto,
troppo tempo: tanfo di naftalina!
Foto, ricordi, abiti
sommerse nella polvere, sommersi dalla polvere:
(simboli) d'una effimera
stagione
di successi facili,
lustrini e paillettes.
Il telefono non squilla più
ormai...nessuno ti cerca stella cadente!
I fans più non bramano
un tuo autografo, ormai;
i flash dei fotografi
più non squarciano il buio della notte
al tuo passaggio, ormai;
la tv più non parla di te, ormai;
nessuno più ti cerca: povera stella, ormai!
Stella cadente...(sei).
Qual crudele inganno ed atroce,
amaro più del fiele
é questo?
Perché così dura e tal
punizione serbava
-  per te -
il destino?
Tu
ch'eri stella di prima grandezza
nel firmamento arcobaleno;
ch'eri fresca e bella
come una rosa;
che illuminavi la notte a giorno e
che parevi un arbusto sempreverde
nel deserto;
tu
ch'eri al centro delle scene
sempre
ed eri candida, ingenua
e pura
come un bambino!
E' il segno del tempo
che passa, inesorabile;
é il prezzo
del tuo sfiorire, inevitabile;
é (questo)
soltanto il tuo declino: sunset boulevard!

Taranto, 1°agosto 2013. 

 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento