username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Ronchetti

in archivio dal 29 set 2018

03 novembre 1962, Taranto - Italia

mi descrivo così:
Non ho esperienza letteraria pregressa. Libero pensatore, poeta, appassionato di arte, musica, cinema (e altro ancora) nonché "venditore di parole" (in genere, però, alle belle donne, ed anche a quelle meno belle, le regalo!) a cui piace scrivere di tutto - e su tutto: cittadino del mondo intero!

08 gennaio alle ore 23:36

Le parole che non ti ho detto

Ogni tanto mi torna in mente
di non averti detto mai
quant'eri importante, per me:
credo che tu lo capissi - però -
e lo sapessi, probabilmente.

In caso contrario, adesso spero
vivamente "che tu lo abbia capito,
prima di andartene via":

Invero: ritengo che certe parole,
quelle "parole" non abbisognan
d'esser dette (mai)
tra due che si amano;
quelle "parole", certe parole
non abbisognan (mai)...

Debbano - invece - restare chiuse
in noi, ben recondite;
debbano - invece - esser custodite
nel nostro scrigno, ben segrete.

Per esprimere cio' che si prova
bastano gli sguardi:
e tra noi (due)
c'è ne furono infiniti;
per esprimere ciò che si prova
basta il sentire:
e tra noi (due)
vivo è stato sino a poco prima
che te n'andassi via!

Ogni tanto mi torna in mente
di non averti detto mai
quanto tu valessi e contassi
per me, nè ciò che significassi:
e non è un rimpianto
questo, nè un rimorso,
ma "un semplice constatare
ed appurare dell cose!".

Ogni tanto ripenso - però -
anche alle volte in cui
io ti chiesi "perdono";
e ricordo che - fortunatamente -
tu me lo hai sempre dato!

Taranto, 26 luglio 2013.
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento