username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Fiorella Cappelli

in archivio dal 23 apr 2012

18 ottobre 1953, Roma - Italia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2014.

mi descrivo così:
Poetessa, scrittrice, recensionista e giornalista free-lance. Tanta passione  per la scrittura: poesia in lingua e in vernacolo romanesco, narrativa, aforismi; amore per la lettura. Organizzatrice di eventi culturali, mostre d'arte e presentazioni libri. 

08 settembre 2012 alle ore 11:38

Un Penziero Profonno

Intro: Un treno sfreccia veloce. Dal suo interno, attraverso un finestrino, è miscellanea di colori e forme che si aggrovigliano...poi, rallenta ed è allora che lo sguardo cattura le immagini e la mente le porta al cuore che scrive...nel dialetto amato.

Il racconto

Dar treno da S. Marinella a Roma,
su le mura gialle, de 'n cimitero, vicino a Palidoro
'na scritta riportava come 'n tesoro:

MASSIMO VIVE!

Tra li campi de pannocchie e le chiome de li pini a faje 'n po' da tetto...
anche dar treno in corsa se leggeva su quer muro, ch'appresso ar treno, coreva come 'n grido drento ar petto!
Come pe dì: amico mio, che stai à annà lontano... smiccia quì
indove c'è massimo nostro sotterato,
tra 'sti pini l'avemo lassàto
indove st’arberi che danno retta ar mare, movono le chiome ne 'la sera...
a riportà l'ebbrezza de chi più non spera... e
de quanno in moto, ariccojeva er vento su ' la pelle
e faceva 'sta strada millanta vorte, a la serena, sotto ' er manto de stelle!
Forse puro quà vorta, che je correva appresso er sole, ner mentre che se vortava a guardà er mare...
quanno che tanta bellezza l'ha tradito
e l'ha lassàto a terra, tramortito... e mo tace.

'sta scritta oggi c'è pè arubba l’attenzione a te, viaggiatore giocònno,
pè fa arifiorì un penziero profònno, e dasse er core in pace,
svortà la testa ar mare, e poi dall'antra parte, a Massimo, che è scritto vive, ma nun è più a 'sto monno!”

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento